Agricoltura, Dieta Agricola, Idrati di Carbonio (Amidi), Carie Dentale,……..Malnutrizione, Malattie Carenziali, Malattie Infettive – Prof. Luigi Capasso

L’ ORIGINE DELLE MALATTIE”

LUIGI CAPASSO

p. 35

Nel 1875 nell’ISOLA di STROMO (arcipelago delle Faraoer) la SCARLATTINA assente da 57 anni, COLPI’ SOLTANTO IL 38% della popolazione.

I soggetti sopra i sessant’anni furono colpiti raramente.

p. 82

Tutto sommato, l’introduzione dell’AGRICOLTURA ha drasticamente RIDOTTO LA VARIETA’ DIETETICA DELL’UOMO e ciò ha senz’altro favorito lo sviluppo di talune MALATTIE CARENZIALI incluse le DEFICIENZE PROTEICHE e quelle di un certo numero di VITAMINE E MINERALI scarsamente contenuti negli alimenti della DIETA AGRICOLA.

LA CARIE DENTALE, è sicuramente in rapporto con una dieta più ricca diIDRATI DI CARBONIO, oggi definita come “malattia dell’alimentazione civilizzata.

p. 83

LALLO & ROSE (1979) hanno esaminato due popolazioni cronologicamente successive di ANTICHI INDIANI D’ AMERICA (Spoon River Focus, 1.200 – 1300 d.C. e gli Acculturated Late Woodland 1050 – 1200 d.C.) ed hanno dimostrato che le variazioni culturali ed ecologiche dovute alla diffusione del MAIS sono correlate ad un aumento delle MALATTIE INFETTIVE e dei DIFETTI MICROSTRUTTURALI DELLA DENTATURA.

p. 84

LARSEN (1982) ha dimostrato che all’aumento della sedentarietà ed all’introduzione del REGIME AGRICOLO ha corrisposto sul PIANO PATOLOGICO una serie di CAMBIAMENTI che possono riassumersi nei seguenti tre fatti generali:

1) Notevole incremento delle MALATTIE INFETTIVE.

2) Comparsa di MALNUTRIZIONE FREQUENTE correlata alla prevalenza del MAIS nella dieta.

3) Decremento della richiesta funzionale all‘ORGANO DELLA MASTICAZIONE.

p. 288-289

LEIGH (1925), dallo studio dei crani di 4 campioni di popolazioni di INDIANI D’ AMERICA (68 crani, indiani DEL KENTUCKY, 92 crani, indiani SIOUX, 9 crani indiani ARICARA e 113, indiani ZUNIS) dimostrò che l’ incidenza della CARIE DENTALE è fortemente legata alla quantità relativa ed assoluta di IDRATI DI CARBONIO presenti nella dieta.

p. 289

SCOTTe WALT, 1980, dallo studio di SCHELETRI di EPOCA PRECOLOMBIANA delle COSTE PERUVIANE, hanno dimostrato che, l’ aumento della frequenza della CARIE DENTALE, è in stretta correlazione con l’ aumento dei CARBOIDRATI DIETETICI.

“SALUTE E MALATTIE NELL’ EVOLUZIONE UMANA

LUIGI CAPASSO

p. 24

I PRIMATI del gruppo DRIOPITECI, …..OMINOIDEI diffusi fra 18 e 16 milioni di anni fa…QUASI SOLTANTO VEGETARIANI, con una DIETA prevalentemente composta da FOGLIE E FRUTTA, è probabile che fossero bene adattati alla loro dieta, e ciò potrebbe avere significato l’ASSENZA di PROBLEMI SANITARI legati alla SOTTOALIMENTAZIONE o alla MALNUTRIZIONE.

p. 26

AEGYPTOPITHECUS, il più antico OMINOIDEO sin’oggi noto – vissuto attorno a 33-34 milioni di anni fa – abitava la foresta tropicale ed era una SCIMMIA STRETTAMENTE VEGETARIANA, che si nutriva di FOGLIE E FRUTTA.

(Ehret: frutta e verdure a foglia verde, la dieta senza muco).

(Dio disse: «Ecco, io vi do ogni erba che fa seme sulla superficie di tutta la terra, e ogni albero fruttifero che fa seme; questo vi servirà di nutrimento).

p. 55

Gli AMIDI sono CARIOGENI perché, rappresentano un ottimo substrato per la proliferazione della flora batterica orale coinvolta nell’insorgenza della malattia. (teoria dell’acido lattico).

La frequenza della CARIE, ha ovunque registrato un incremento, in corrispondenza dell’adozione delle ABITUDINI AGRICOLE.

L’ AGRICOLTURA ha favorito lo sviluppo di talune MALATTIE CARENZIALI, MALNUTRIZIONE, CARIE DENTALE, MALATTIE INFETTIVE.

p. 54

FREQUENZA CARIE DENTALE IN PRIMATI VIVENTI

gorilla 0,7%,

orango 2,4%,

scimpanzé 6,7%,

gibbone?,

uomo europeo 80-95 %.

POPOLAZIONI PRIMITIVE REGIMI ALIMENTARI PREVALENTEMENTE CARNEI:

Eschimesi 0,2-0,4%,

Norvegesi epoca medievale 1,3%,

Lapponi 6,7%.

A p. 23 nel suo libro “La ZONA la nuova alimentazione BARRY SEARS scrive, che gli scheletri delle mummie egiziane avevano i denti cariati. Gli EGIZIANI basavano la loro alimentazione sui CARBOIDRATI COMPLESSI. Al contrario tutti i popoli che vivevano (o che vivono ancora oggi) di caccia e raccolta, non avevano CARIE DENTALE.

LUIGI CAPASSO, è nato nel 1954 a Montefalcone Valfortore (Benevento), si è laureato in medicina all’Università di Firenze con una tesi sull’origine e l’ evoluzione delle malattie reumatiche dell’uomo.

Dal 1980 al 1982 ha lavorato come Antropologo medico presso L’ ISTITUTO DI Antropologia dell’Università di Firenze, ha insegnato Paleopatologia nelle Università di Firenze e Napoli.

Dal gennaio 1983, è responsabile del servizio di Paleontologia dei laboratori di Paleobiologia del Museo Archeologico Nazionale dell’Abruzzo, e attuale TITOLARE del Corso di Paleopatologia nella facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Chieti.

E’ direttore scientifico del Journal of Paleopathology.

Curriculum di Luigi Capasso: https://www.unich.it/sites/default/files/ugov_cvfiles/ugov_cvpersona_it_00000000001251.pdf

Frequenza carie dentale in primati viventi – Prof. Luigi Capasso

Salute e malattie nell’evoluzione umana

Prof. Luigi Capasso

p. 54

gorilla 0,7%,

orango 2,4%,

scimpanzé 6,7%,

gibbone?,

uomo europeo 80-95 %.

L’elevata frequenza degli ASCESSI APICALI fra le SCIMMIE ANTROPOMORFE ATTUALI SELVAGGE è da ricollegarsi a TRAUMI MASTICATORI

(I Dati qui utilizzati sono tratti da SHULTZ 1967)

POPOLAZIONI PRIMITIVE REGIMI ALIMENTARI PREVALENTEMENTE CARNEI:

Eschimesi 0,2-0,4%,

Norvegesi epoca medievale 1,3%,

Lapponi 6,7%.

Rapporto denti-frutta-frutta acida‬ – Robyvac – Mirtilla – Marco Giai Levra – Filippo

FRUTTALIA

Rapporto denti-frutta-frutta acida

da ‪robyvac » 02/03/2012, 13:46

Ohhhhhhh, finalmente scrivo un commento:-) In relazione ai dubbi e ai timori espressi in questo e altri gruppi sul rapporto denti-frutta-frutta acida espongo la mia esperienza. Il mio status dentale da onnivoro acidificato precedente era: ambiente acido in bocca, gengive gonfie e irritate, sensibilità dentale, tanto tartaro (mi era stato consigliato di fare almeno due pulizie all’anno se non tre), placca a gogò, e carie di tanto in tanto. Stamattina HO FATTO VISITA al mioDENTISTA di fiducia DOPO DUE ANNI, mi ha rilevato una carie che era lì già un’anno e mezzo fa, ma che problemi non da, infatti abbiamo deciso insieme di non trattarla né rimuoverla e stare a vedere che succede:-) Gli ho spiegato che a livello sperimentale HO RIMOSSO L’UTILIZZO di SPAZZOLINI e DENTIFRICIO da circa UN ANNO, igienizzando la bocca di tanto in tanto solo con acqua tiepida e una puntina di bicarbonato. LE SUE CONSTATAZIONI sono state:”Incredibile…. NON hai un filo di TARTARO, la PLACCA é ASSENTE, le MACCHIE DENTALI sono SPARITE, effettivamente è la saliva che crea l’ambiente acido in bocca, e se la saliva è alcalina…allora…Interessante, penso proprio che ti studierò attentamente (tanto che non mi ha fatto pagare e mi ha chiesto se mi può rivedere fra due mesi).” Inoltre ha rilevato un MIGLIORAMENTO e unoSGONFIAMENTO delle GENGIVE, unico problemino riguarda i DENTI RICOSTRUITI o SOSTITUITI, in cui lo sgonfiamento delle gengive ha contribuito a scollettare un po’ tali denti, precedentemente avvolti dal tessuto gengivale gonfio e irritato, ma non causa disturbi per ora. Quindi GLI UNICI PROBLEMI sono stati nei denti su cui ha poggiato la propria mano il dentista in precedenza:-) MANGIO FRUTTA ACIDA in QUANTITA’ NOTEVOLE(arance, kiwi, clementine), frutta semi-acida e frutta dolce e ESSICCATAindiscriminatamente, pochissime verdure crude di tanto in tanto, a voltecentrifugate e a volte in insalata, ma prevalentemente frutta frutta e ancora frutta e NON LAVO I DENTI DA UN ANNO, e PREMETTO che ho anch’io attraversato momenti di disintossicazione e “strozzamento dei tessuti” che mi ha portato a notare i cosiddetti”denti ballerini” per un certo periodo, ma ciò era dovuto al fatto che I TESSUTI DOVEVANO SVUOTARSI DAL MARCIUME PER RISTABILIRSI e REINTEGRARE TESSUTI SANI e SOLIDI ( le cosiddette fondamenta stabili), ovvero si è verificata prima la necessità di svuotare per poi ripristinare con materiale durevole, HO ATTRAVERSATO MOMENTI DI INTENSA SENSIBILITA’ DENTALEche POI è SPONTANEAMENTE SCOMPARSA, ho attraversato la maggior parte dei sintomi fastidiosi citati qui e là nei vari post che mi capita di leggere, e che SONO SU QUESTO PERCORSO DA NON PIU’ DI 2 ANNI, dunque ne deve scorrere ancora di acqua sotto i ponti, siamo solo agli inizi:-) Spero che ciò che ho scritto riguardo la mia esperienza e le OSSERVAZIONI FATTE DA UN “MEDICO” DENTISTA possano essere di conforto e incoraggiamento a tutti coloro che si preoccupano eccessivamente per i CAMBIAMENTI CHE AVVENGONO nella BOCCA e ai DENTI durante una FASE DI TRANSIZIONE riguardo alle abitudini alimentari ed esistenziali. Un caldo abbraccio a tutti:-)

‪robyvac

Messaggi: 56

Iscritto il: 24/03/2011, 19:15 su Fruttalia

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>Top

FRUTTALIA

‪Re: rapporto denti-frutta-frutta acida

da ‪mirtilla » 03/03/2012, 14:24

Ciao Robyvac, grazie per la tua condivisione!….l’argomento denti mi tocca molto e anch’io ci tengo a parlare della mia esperienza ed intanto ti dico che concordo pienamente con te, poiché SONO GIUNTA ALLE STESSE IDENTICHE CONCLUSIONI.

Ho avuto nella mia vita infiniti problemi ai DENTI, da ONNIVORA è stato un DISASTRO: ascessi a non finire, tartaro, gengiviti (le mie gengive erano perennemente rosse fuoco), estrazioni dentarie già in giovane età, carie diffusa, inizio di piorrea, smalto consumato, alitosi etc. etc…..tutto quello che poteva accadere è accaduto….ogni volta che andavo dal dentista era sempre la stessa storia: tutti mi dicevano che avevo una bocca spaventosa, che a trent’anni sarei rimasta senza denti se continuavo cosi’, che un TARTARO cosi’ non s’era mai visto, che non sapevo lavare i denti e per anni ci ho creduto, mi facevano sentire una cacca e sembrava che fosse tutta colpa della mia incuria. Falso.

Intanto se vogliamo considerare l’aspetto genetico, purtroppo nella mia famiglia problemi dentari ce ne sono stati tantissimi e dunque non partivo per niente avvantaggiata.

Inoltre, negli ultimi anni da crudista quasi al 100%, di cui quasi tutta frutta fresca, dall’ultima pulizia del dentista che risale appunto a due anni fa, i miei denti chissà come mai sono sempre pulitissimi, gengive rosa come il culetto di un bimbo , alito profumato, denti bianchi naturalmente e LI LAVO solo UNA VOLTA AL GIORNO, una spazzolata veloce e basta, passo il FILO INTERDENTALE quello si’, perché ho spazio tra i denti. Il mio compagno mi dice sempre che i miei denti sembrano sempre puliti come appena andata dal dentista. Tenete conto che purtroppo dopo la devastazione del passato, i miei denti non sono al massimo, me ne mancano diversi, ma almeno LA DEGENERAZIONE SI E’ FERMATA e poi LA SITUAZIONE GENGIVALE E’ FANTASTICA, non le ho mai avute cosi’ SANE e FORTI.

Sottolineo anche il fatto che ADORO GLI AGRUMI e ne ho sempre mangiati in quantità da quando sono crudista, figuriamoci adesso da FRUTTARIANA ne faccio scorpacciate e a volte mi crea più disturbo la mela in bocca, se non è proprio maturissima, che una bella ARANCIA matura e succosa.

Insomma, VIVA GLI AGRUMI! Con questo non voglio dire che tutti debbano fare come me, ognuno deve assolutamente seguire il proprio corpo, ognuno è un caso a se’, questo è importante dirlo.

Ma non fatevi terrorizzare, né dai dentisti, né da chi vi esorta a mangiare pochi agrumi.

I denti sono una parte del corpo come tutte le altre, sono vivi e molto sensibili e risentono del carico di tossine ed acidi che abbiamo nell’organismo, anche perché ogni dente è collegato ad organi specifici ed è ovvio che se quegli organi sono stracarichi di veleni, i nostri denti non potranno stare bene e se non ci siamo prima lavati dentro, gli acidi degli agrumi potranno apparentemente peggiorare la situazione.

Proprio per questo io non consiglio a nessuno di passare da una dieta onnivora alla frutta al 100%, perché lo scioglimento del muco sarebbe improvviso e devastante per quasi tutte le persone.

E’ fondamentale a mio parere, fare le cose con molta gradualità e durante la transizione mangiare molta verdura, ortaggi, radici, tuberi e rallentare ogni qualvolta la disintossicazione si faccia più pesante, con tanto amore, comprensione e cura per il proprio corpo, che è un tempio sacro da rispettare profondamente.

Il TARTARO e le GENGIVITI e tutti i DISTURBI ai DENTI, sono il risultato dell’acidità interna e dal fatto che si mangiano ALIMENTI NON ADATTI all’ESSERE UMANO. Questa è stata la mia conclusione.

So che i dentisti non saranno mai d’accordo con me, ma sinceramente per me vale di più l’esperienza diretta.

Un grande abbraccio a tutti!

Mirtilla (mirtillo, altro frutto acidello che adoro e che mangio in quantità quando è di stagione, sono meravigliosi! ) – mirtilla

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

MARCO GIAI LEVRA scrive:

ARNOLD EHRET, maestro della dieta senza muco e fruttariano, non ha riportato nessun problema ai denti.

–HILTON HOTEMA, fruttariano con aggiunta di semi dai 7 anni ai 92, non ha riportato nessun problema ai denti.

–ESSIE HONIBALL fruttariana da oltre 40 anni, non ha riportato nessun problema ai denti.

–ANNE OSBORNE, fruttariana da più di 20 anni, non ha riportato nessun problema ai denti.

IO STESSO che al momento di stesura di questo articolo sono CRUDISTA da oltre un anno e FRUTTARIANO da MOLTI MESI, non presentoNESSUN SEGNO DI EROSIONE AI DENTI, pur avendo mangiato FRUTTA ACIDA SENZA RISERVE (compresi 100 GIORNI di SOLO SPREMUTE di ARANCIA ); Da questo possiamo evincere LA VERITA’: UNA DIETA DI FRUTTA NON HA BISOGNO DI CORREZIONI.”

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CRUDO&SALUTE

Commenti

Filippo scrive:
1 giugno 2016 at 9:33 am
Ormai sono vegan crudista da due anni, ed è esattamente da due anni che non ho carie, mentre prima ne ho avute non poche. Lieto di essere, almeno fino ad oggi, una eccezione. Comunque mi prendo sempre cura dei miei denti, lavandoli tre volte al giorno dopo i pasti e usando il filo interdentale.
Buona giornata
Filippo

Il Regime Ordinato da Dio – Albert Mosseri – Semi, Noci, Cereali, Legumi…Malnutrizione, Carenze Nutrizionali, Carie Dentale, Perdita di Capelli, Perdita della Vista

L’UOMO LA SCIMMIA IL PARADISO

ALBERT MOSSERI 

<<Alcune ricerche furono condotte sulla salute eccellente e la dentatura splendida dei POLINESIANI. Il loro MENU’ era composto dall’ 85% di RADICI FARINOSE e da TUBERI. QUANDO CAMBIARONO QUESTO REGIME rimpiazzandolo con i CEREALI, i loro DENTI iniziarono aCARIARSI fin dall’infanzia.

(NOTA di S. T.: WESTON PRICE scrive che i POLINESIANI PRIMITIVIavevano un tasso di carie dello 0,32% e quelli moderni del 21,9%. (Ricordo che gli ESQUIMESI PRIMITIVI con una dieta senza carboidrati complessiavevano un tasso di carie dello 0,09%). I POLINESIANI PRIMITIVI oltre alleRADICI FARINOSE, mangiavano anche PESCE, VERDURE e FRUTTA.)

ALBERT MOSSERI continua:

Gli ZUNIS, che vivevano nell’ovest degli Stati Uniti, e che si nutrivano di CEREALI COMPLETI, prima dell’arrivo dell’uomo bianco, avevano CARIE in una proporzione del 75%. Al contrario gli IRLANDESI, che sono vissuti per anni di PATATE e quasi nient’altro (patate e carne, scrive Shelton), beneficiavano di una BUONA SALUTE, senza diabete né altre malattie catarrali legate all’uso dei cereali. Shelton scrive che gli irlandesi avevano la migliore dentatura d’Europa.

 Lo STOMACO UMANO è stato costruito per una certa CAPACITA’. Si può riempirlo con alimenti voluminosi come ORTAGGI o FRUTTA. Ma se si deve riempirlo con alimenti concentrati come le MANDORLE o altre NOCI,gli effetti sono catastrofici. LOVEWISDOM ha notato che quando le persone consumano SEMI E NOCI, questi alimenti PASSANO SENZA ESSERE VERAMENTE DIGERITI e SI RITROVANO nelle FECI.

In effetti, LA MASTICAZIONE NON li RIDUCE TOTALMENTE in PUREA, com’è invece il caso degli apparecchi che macinano i cereali per ridurli in farina. Ne consegue dunque che le PUREE DI MANDORLE sono MOLTO PIU’ NOCIVE delle MANDORLE INTERE che si sgranocchiano e che poiPASSANO nelle FECI.

Il consumo di NOCI nei FRUTTARIANI è stato il fattore principale del loroFALLIMENTO. In effetti, il consumo delle diverse NOCI spronato daSHELTON così come la limitazione del numero dei pasti – questi due fattori riuniti – HANNO FRENATO lo SVILUPPO dell’IGIENISMO scoraggiando la maggior parte degli adepti. Tutto il BENEFICIO di un REGIME SANO fu così ANNULLATO, con delle CONSEGUENZE talvolta NEFASTE sullaSALUTE. L’ indigestione, la bulimia, il gas, la magrezza, le tentazioni, l’instabilità, l’angoscia, la colpevolezza davanti al FALLIMENTO, ecco quale fu la SORTE dei NUOVI ADEPTI. L’AGGIUNTA di NOCI perverte completamente la NUTRIZIONE, anche se si rispetta la loro buona combinazione.

<< Il Dr. CLEAVE raccomanda la semplicità alimentare che omette tutti gli alimenti industriali e mantiene solo gli alimenti nel loro stato naturale. Egli ammette che la COTTURA è DISTRUTTIVA, ma ATTACCA soprattutto la CONCENTRAZIONE DEGLI ALIMENTI.

Secondo il Dr. WALKER, l’organismo umano non può digerire completamente le cosiddette “PROTEINE COMPLETE.

p. 120 << Sarà sufficiente, conclude il Dr. CINQUE, mangiare alimenti semplici e naturali, come la FRUTTA e gli ORTAGGI per minimizzare e perINTRODURRE con DOLCEZZA gli ELEMENTI NUTRITIVI nel SANGUE, evitando così lo shock nutritivo. Si tratta soprattutto di rendere il processo di appropriazione degli elementi nutritivi il più facile possibile. >>

Non serve a nulla mangiare alimenti concentrati e stimolanti. Non si potrà mai forzare il corpo ad assimilare più velocemente di quanto possa fare. Anche se si può digerire un pasto composto di alimenti concentrati, non è sicuro che si potrà approfittarne, poiché l’ASSIMILAZIONE è a livello delleCELLULE…………..

Senza farinacei concentrati (CEREALI), non si prenderà mai il RAFFREDDORE,

I CEREALI incrostano il corpo e provocano le MALATTIE CATARRALI; raffreddore, sinusite, asma, bronchite, ecc.

I CEREALI DISTRUGGONO da 16 a 100 volte più velocemente la terra che mangiando gli animali selvaggi.

La CRUSCA irritante contiene l’ ACIDO FITICO decalcificante.

L’UOMO NON è GRANIVORO.

In secondo luogo, ricordiamoci che fu IL PANE (GRANO) l’ALIMENTO PROIBITO ad impedire il ritorno nel paradiso. (Dio disse ad Adamo: mangerai il pane con il sudore della tua fronte).

IL PANE fu la causa delle sofferenze dell’uomo, della sua salute rovinata per le dispersioni seminali passionali.

Nella DONNA, furono i DOLORI DEL PARTO, dopo le MESTRUAZIONIche rigettarono l’essenza della vita in un eccesso di riproduzione. (Dio disse ad Eva: Partorirai nel dolore)

In effetti, i diversi tipi di NOCI, i CEREALI e i LEGUMI hanno meno del 15% di acqua. Inoltre sono conosciuti soprattutto per le loro qualitàAFRODISIACHE, in particolar modo le NOCI, il che spreca la sostanza vitale umana. Le NOCI provocano la BULIMIA poiché il corpo non è nutrito. L’AGGIUNTA di NOCI, PERVERTE COMPLETAMENTE la NUTRIZIONE, anche se si rispetta la loro buona combinazione. I diversi tipi diNOCI indeboliscono il POTERE DIGESTIVO al punto che non si sopportal’ACIDITA’ dei FRUTTI. I GRASSI che contengono le rendonoINDIGESTE.

“Il primo capitolo della GENESI, scrive LOVEWISDOM, menziona Dio che creò gli ortaggi e i frutti con i semi per la loro riproduzione. Poi quando l’uomo e gli animali furono creati, ordinò che le piante e i frutti con semi, fossero utilizzati come alimenti.” (PRIMA LEGGE DATA all’UOMO ). “E’ così che tutto era perfetto fino al giorno in cui rubarono le parti riproduttrici della pianta. Si consumarono I SEMI destinati dalla Natura alla riproduzione. In effetti questi parvero PIACEVOLI AL PALATO. Ma la NATURA li aveva DESTINATI alla RIPRODUZIONE e NON al CONSUMO.” 

“Ora dal momento che i frutti e gli ortaggi permessi nel primo capitolo dellaGENESI e secondo il precetto di DIO, sono quelli che possono riprodursi, sarebbe logico pensare che IL FRUTTO PROIBITO nel quadro del disegno Paradisiaco menzionato nel secondo capitolo, sia IL SEME STESSO.

In effetti il suo consumo impedisce la sua germinazione che è lo scopo della Natura.

NOTIAMO che è IL SOLO FRUTTO nel caso delle piante dei diversi tipi diNOCI, dei CEREALI e dei LEGUMI.

IN CONCLUSIONE, il FRUTTO PROIBITO era semplicemente quello che la NATURA ha DESTINATO alla GERMINAZIONE e NON al CONSUMO. Mangiandolo si distrugge la vita.”

“D’altronde avendo mangiato i semi, l’uomo e la donna che vivevano nudi e senza vergogna, come Dio li ha creati, provarono degli ECCITAMENTI che fecero loro sentire VERGOGNA poiché questi svelarono la loro TRASGRESSIONE. E’ PER QUESTO CHE SI VESTIRONO e NASCOSERO i loro ORGANI SESSUALI con delle foglie di fico.

In effetti I SEMI sono delle sostanze di riproduzione che di conseguenzaSTIMOLANO la PASSIONE ANIMALE.”

“Ecco come Adamo ed Eva persero la loro INNOCENZA ORIGINALE e furono cacciati dal Paradiso.

Furono inoltre condannati a lavorare e a guadagnare il loro PANE col sudore della fronte coltivando il GRANO.

Genesi 3,19: “Con il sudore del tuo volto mangerai il pane;
finché tornerai alla terra,
perché da essa sei stato tratto:
polvere tu sei e in polvere tornerai.”

Ma questo CEREALE derivante dall’erba fu RESPONSABILEdell’ARIDITA’ della TERRA che depredava. La coltura degli altri CEREALIe di altri SEMI ha infine iniziato a trasformare la terra in DESERTO.

D’altra parte la donna divenne la proprietà dell’uomo passionale che moltiplicò i suoi peccati e le sue gravidanze.

E la donna PARTORI’ nel DOLORE contrariamente a tutte le altre femmine viventi in Natura

Partendo da questo PECCATO ORIGINALE, si arriva a tutti i peccati seguenti e alla DEGENERAZIONE dell’INTERA UMANITA’.

HO AVUTO la POSSIBILITA’ di RISCOPRIRE, prosegueLOVEWISDOM, la CHIAVE che mi ha permesso di identificare L’ ERRORE DIETETICO e il FRUTTO PROIBITO che impedirono il nostro soggiorno nel Paradiso, come nel giardino dell’Eden. Questo ERRORE e questaDISOBBEDIENZA generarono e continuano sempre a generare le passioni animali sfrenate dell’uomo.

“I mie ragionamenti, prosegue LOVEWISDOM, mi hanno portato a dedurre che i soli alimenti che siano naturalmente piacevoli da mangiare e che non hanno bisogno di preparazione, sono i FRUTTI e qualche ORTAGGIOsucculento. Gli alimenti che non hanno bisogno di preparazione sono quelli che non sono cotti, né salati, né mischiati, né macinati, ecc. Fu allora che DIVENTAI FRUGIVORO. Tutto andava bene salvo quando mangiavo i diversi tipi di NOCI. Furono in effetti, questi ALIMENTI AFRODISIACI che mi hanno insegnato la LEZIONE del GIARDINO dell’EDEN!” “Fu così che scoprii la SUPERIORITA’ del REGIME IGIENISTA PARADISIACO che esclude le diverse NOCI. Quando confrontai le mie proprie scoperte con i primi precetti di DIO nella BIBBIA, realizzai che, per la prima volta nella storia dell’umanità, avevo trovato un’ ALIMENTAZIONE che PERMETTE di VIVERE SENZA PECCATO, cioè che impedisce la perdita del SEME dellaVITA ETERNA nell’uomo e nella donna. Ecco come giunsi ad individuare la RADICE del PECCATO ORIGINALE che generò il DECADIMENTO dell’UMANITA’, facendole perdere inoltre la NATURA ELEVATA che DIOgli aveva conferito nel PARADISO.” “ARRIVERA’ un GIORNO in cui l’umanità sarà pronta a ricevere questo insegnamento. Essa capirà allora che leMESTRUAZIONI fetide della donna e lo SPERPERO SEMINALEdell’uomo, accompagnati da PASSIONE ANIMALE, possono essere EVITATI CON l’aiuto di un’ALIMENTAZIONE IGIENISTA PARADISIACA. Questa scoperta sarà allora riconosciuta come L’ANELLO che MANCAVA alla NOSTRA SCIENZA IGIENISTA NASCENTE.”

Basterebbe farne l’esperienza una o due volte.

Mangiate due o tre belle manciate di MANDORLE la sera e vedrete l’indomani l’ECCITAZIONE SESSUALE al suo parossismo.

E’ per questo che si portano gli ABITI.

FRUTTO PROIBITO: i CEREALI ed i SEMI.

NON è LOGICO PENSARE che le SEMENTI UMANE provengono da SEMENTI VEGETALI, visto che le stesse sostanze esercitano le STESSE FUNZIONI?

Le SOSTANZE SEMINALI COSTRUISCONO delle SOSTANZE ugualmente SEMINALI.

I SEMI E I CEREALI sono forse più ricchi di altri alimenti, ma provocanoCARENZE MINERALI, poiché traggono dalla pianta da dove escono, dalla terra o dal corpo umano, tutto ciò che possono trarre in favore della loro pro-genitura. E’ così che le CARENZE MINERALI non sono causate da una mancanza di sali nella nostra alimentazione, ma dall’USO DI SEMI e di altri stimolanti che traggono sulle nostre riserve organiche. E NON SI POSSONO FORNIRE I SALI MINERALI MANCANTI per CORREGGERE questeCARENZE fino a che si continua a nutrirsi di ALIMENTI AZOTATI.

Da parte mia scrive LOVEWISDOM, ” il consumo dei diversi tipi di NOCI, LEGUMI, SEMI e CEREALI, provoca immediatamente in me una VIOLENTA COLITE, ALBUMINURIA e PROSTATITE. “(In effetti l’acido urico provoca la corrosione di tutti i tessuti ). L’ UOMO che ha inventato la macina artificiale per rimpiazzare il VENTRIGLIO trituratore naturale degli UCCELLI con lo scopo di macinare i CEREALI, ha commesso un SACRILEGIO contro la SALUTE pubblica.

La PERDITA dei DENTI, dei CAPELLI, degli ORGANI VITALI e della RISERVA di ENERGIA che portano ad un INVECCHIAMENTO PREMATURO, derivano da ALIMENTI AZOTATI soprattutto da SEMI.

In effetti, L’ ECCESSO di PROTIDI sottrae i SALI MINERALI ai DENTI,alle OSSA, e agli altri TESSUTI, per fabbricare il fluido della riproduzione (sperma).

E’ così che i SALI MINERALI ESSENZIALI sono riversati in una PERDITAattraverso il canale degli ABUSI SESSUALI INCONTROLLABILI.

Una sensazione ingannevole di STIMOLAZIONE proviene dagli alimenti azotati, ma è seguita da una reazione di DEBOLEZZA dopo la PERDITA SEMINALE.

L’ALIMENTAZIONE SANA, non provoca alcuna stimolazione. Tutto ciò che STIMOLA alla lunga INDEBOLISCE, secondo la LEGGE della DUALITA’ degli EFFETTI del Dr. LINDLAHR.

Su questo soggetto, uno dei nostri più illustri pionieri americani, il Dr. RUSSEL THACKER TRALL, nel 1871 ha scritto:

<< Una NUTRIZIONE PURA e PERFETTA implica l’assimilazione dei materiali nutritivi nelle strutture del corpo, SENZA la MINIMA ECCITAZIONE, né minimo disturbo o impressione di ogni tipo che si possa chiamare STIMOLAZIONE. >>

E’ questo un fatto fisiologico d’importanza capitale nel campo della nutrizione.

In effetti, poche persone sono ancora in grado di realizzare, ai nostri giorni, che gli effetti specifici dell’ingestione di alimenti sono, in realtà, il risultato dell’irritazione e dellostress e ostacolano così una buona nutrizione.

In effetti, ogni alimento che VI DA’ FORZE, che VI RISCALDA o che VI STIMOLA,così come ogni alimento che “GUARISCE IL vostro MAL DI TESTA o che VI AIUTA A DORMIRE che VI ECCITA FISICAMENTE, MENTALMENTE O SESSUALMENTE o che ha non importa quale altro effetto specifico, deve essere evitato come un VELENO. L’effetto di cui è capace, prova attraverso ciò il suo carattereIRRITANTE, SNERVANTE e NOCIVO.

E’ così che IL PECCATO ORIGINALE non è soltanto morale o religioso, ma FISICO PRIMA DI TUTTO.———LA GIOVINEZZA ETERNA: A partire dall’unione divina di Adamo ed Eva nel Paradiso, prima del peccato, nessuno ha veramente realizzato, né supposto, che la FUNZIONE SESSUALE è anche una FUNZIONE di RIGENERAZIONE destinata a mantenere il dono dell’ETERNA GIOVINEZZA.

In effetti questa funzione sessuale assicura lo scambio complementare delMAGNETISMO e la creazione di ORMONI CREATORI D’AMORE, in vista dellaRIGENERAZIONE PERPETUA dell’uomo e della donna.

AHIME’, è piuttosto la malattia, la degenerazione, la vecchiaia e la riproduzione precoce in vista di una morte prossima.

E’ precisamente lì che la SCIENZA dell’ IGIENISMO cerca di restaurare lo STATUTO INIZIALE attraverso l’ AUTO-RICREAZIONE approfittando al massimo delleENERGIE e delle SECREZIONI di RINGIOVANIMENTO, ed EVITANDO le SOSTANZE che STIMOLANO e SOVRECCITANO.

Ecco come si attenueranno le forti emozioni esuberanti e le passioni animali.

Così si mostrerà per la prima volta, nella storia dell’umanità, come ristabilire il rispetto della volontà di DIO; in vista della perfezione paradisiaca, attraverso L’AMORE RICREATORE e con l‘AMICIZIA tra UOMO e DONNA.

In effetti i CENTRI CREATORI (funzione sessuale dell’uomo e della donna) avevano previsto un RINGIOVANIMENTO PERPETUO con gli ORMONI SESSUALI che stimolano l’insieme del sistema ghiandolare verso la RIGENERAZIONE.

Ora la FONTE della GIOVINEZZA ETERNA è in noi stessi, cioè risiede nel CENTRO CREATORE del CORPO, che è la FUNZIONE SESSUALE.<<<<<>>>>AHIME’, si consumarono i SEMI (FRUMENTO, NOCI, ecc.), poi deiPRODOTTI ANIMALI.>>>>>><<<<<<

Quando ADAMO ed EVA vivevano nudi e senza vergogna IN PARADISO, lavoravano sicuramente insieme nel giardino dell’EDEN, si vedevano tutto il giorno e avevano costantemente dei contatti fisiciMa I LORO CONTATTI CARNALI non comportavanoALCUN PECCATO, fino a giorno in cui mangiarono gli alimenti proibiti che generano le perdite seminali. I loro rapporti dovevano comportare un AMORE INNOCENTE e SENZA ECCESSI SESSUALI.

UN ANNO è sufficiente PER RIPORTARE l’ATTIVITA’ SESSUALE, e per ricondurla al suo STATO PREPUBERTARIO con l’aiuto di un REGIME IGIENISTA PARADISIACO.

L’ENORME DIFFERENZA NEL RITMO SESSUALE dell’UOMO e della DONNAovvero la DIFFERENZA che concerne il TEMPO NECESSARIO per RAGGIUNGERE l’ORGASMO e alla dissipazione della tensione, si trova ancheDIMINUITO a profitto della loro INTESA di COPPIA.

RAPPORTI SESSUALI LIMITATI al MINIMO e non saranno tollerati che TRA DUE PERSONE che SI AMANO VERAMENTE.

L’ IDEALE ROMANTICO di una vita basata su un REGIME INNOCENTE di FRUTTI e ORTAGGI in un giardino paradisiaco, ha aperto un nuovo orizzonte, sconosciuto fino ad oggi.

Si prova allora una GIOIOSA ESTASI di aver obbedito a DIO nei suoiCOMANDAMENTI ORIGINALI e nella sua LEGGE.

Questa vita vicina alla natura rende tutto ciò che è sovrannaturale così naturale, così famigliare e così visibile come il resto della creazione.

La GIOIA di VIVERE, tutti i giorni rinnovata e frizzante, i ringraziamenti resi a DIO, trasformano ogni giorno in miracolo. L’aiuto di DIO appare in tutto ciò che si compie.

I MISFATTI delle PERDITE SESSUALI sono chiaramente sottolineati nel LEVITICO 15: Il signore ha detto….L’UOMO che ha una PERDITA SEMINALE è IMPURO. Sarà soggetto a quel male quando l’umore avvilente si diffonderà nella sua carne. La DONNA che ha PERDITE DI SANGUE è IMPURA.”

“FLUORO Pericolo per i denti Veleno per l’organismo” – Lorenzo Acerra

Commento di Stefano Torcellan pubblicato su Crudo&salute ill 10-6-2016

Il FLUORO è una sostanza di scarto tossica inorganica che, come tutte le sostanze inorganiche tossiche, non può essere assorbita e assimilata dall’organismo umano per favorire la salute e può solo causare danni irreparabili e la morte.

Nel suo libro “FLUORO Pericolo per i denti Veleno per l’organismo”, LORENZO ACERRA scrive:

p. 15

…FLUORO, un elemento di scarto altamente tossico, che avrebbe implicato per la macchina bellica e industriale elevati costi di smaltimento.

p. 20

Il Prof. Y. IMAI in Giappone studiò 22.000 scolari nel 1972: i suoi risultati mostrarono che i livelli di carie aumentavano con i livelli di fluoruri nelle acque naturali.

p.26

Quando i denti e le ossa delle persone trattate con fluoruri sono esaminati si scopre che in essi il fluoruro di calcio ha iniziato a sostituirsi al carbonato di calcio. Il calcio, il principale responsabile per la forza delle ossa e dei denti può formare due legami con il carbonato creando perciò delle catene. il fluoruro può creare solo un legame perciò quando il Fluoruro si combina con il calcio rompe le catene. In alcune popolazioni di regioni della Cina, dell’India e della Turchia, con acque potabili naturalmente ricche di FLUORURI (fino a 3-4 PPM), tendono ad INVECCHIARE PRECOCEMENTE e le PERSONE MUOIONO PRIMA DEI 50 ANNI, DEBOLI, INCURVATE SU SE STESSE, ARTRITICHE. I sostenitori del fluoro affermano che i fluoruri rendono i DENTI più forti e questo non è vero anzi gli rendono RIGIDI e FRIABILI. È vero invece che il FLUORURO DI CALCIO è meno solubile all’attacco degli ACIDI rispetto al CARBONATO DI CALCIO, ma ciò non evita la formazione della carie, la posticipa solo di qualche mese, il tutto mentre la STRUTTURA DEL DENTE viene INDEBOLITA rapidamente DAI FLORURI che sostituiscono i CARBONATI. Ci sarà pure un motivo per cui la NATURA ha evitato DENTI ai FLORURI e ha scelto i CARBONATI!

In Inghilterra la COLGATE-PALMOLIVE ha già risarcito DANNI documentati di FUOROSI DENTALE (Chiazze/Macchie sullo smalto del dente che evidenziano un primo stadio di AVVELENAMENTO DA FLUORURI) e SGRETOLA I DENTI (la vittima era un bambino di 10 anni, come riportato nel Sunday Telegraph nel 24 novembre 1996 – p. 28 nel libro FLUORO di Lorenzo Acerra)

Nel 1948, Il Dr. JAMES B. SUMMER, Premio Nobel per le sue ricerche nel campo della chimica enzimatica, direttore del Dipartimento di Biochimica e Nutrizione della Cornell University, SCRIVE: “Dobbiamo fare attenzione. Tutti sanno che il fluoro e i fluoruri sono sostanze molto velenose che vengono usate sistematicamente sugli animali da laboratorio per avvelenare i sistemi enzimatici così da indebolirli e causare i danni programmati.”

Nel 1998, il Dr. WILLIAM MARCUS, Enviromental Protection Agency, Food & Water Journal, SCRIVE: “I fluoruri sono CANCEROGENI secondo tutti gli studi che sono stati fatti. Credo che la EPA debba agire al più presto per proteggere il pubblico, non solo per ciò che è noto sul CANCRO, ma anche per i dati che mostrano FRATTURE OSSEE, ARTRITE, MUTAGENICITA’ ed altri effetti dei FLUORURI.”